LA MUFFA SUI MURI: COSA FARE

8634422025_9e553a569a_z

La formazione di muffa sulle pareti è un problema molto comune, che affligge case vecchie e nuove; di solito si forma sulle pareti fredde in corrispondenza di spigoli, spesso in bagno o cucina dove la formazione di vapore acqueo è maggiore ma a volte anche negli altri ambienti della casa in corrispondenza dei ponti termici ossia di quegli elementi della costruzione con temperature differenti (serramento-muratura, elemento strutturale in cemento armato-muratura, etc.)

E’ un problema fastidioso, dannoso e non è facile da risolvere; la muffa spesso si ripresenta anche dopo averla tolta utilizzando prodotti specifici, è brutta da vedere, dà cattivi odori e soprattutto rende insalubre il locale perché respirando le sue spore possiamo andare incontro a problemi respiratori o ad allergie.

Continue reading

LE MODIFICHE INTERNE

maurer-1020143_1280

La suddivisione degli spazi di un appartamento è strettamente collegata all’epoca della sua costruzione e, se la casa ha una certa età, capita spesso che i nuovi acquirenti vogliano modificare le partizioni interne per realizzare locali più adatti alle loro esigenze.

Molto spesso quindi, soprattutto in occasione dell’acquisto di un appartamento, accade che le pareti interne di un immobile, i tramezzi, debbano essere demoliti per poi venir ricostruiti in una posizione diversa.

Stiamo parlando di modifiche interne, lavorazioni molto comuni e semplici ma che vanno fatte con criterio e rispettando la normativa del settore.

 

Quando è possibile modificare le pareti interne

In linea di massima questo intervento è sempre possibile a meno che l’immobile non sia vincolato dalla Sovrintendenza, nel qual caso l’iter autorizzativo segue una strada completamente diversa e si deve ottenere un permesso da questo Ente, permesso che spesso contiene anche prescrizioni particolari, ossia indicazioni da rispettare circa i lavori che si intende eseguire. Continue reading